"Ecce praedixi vobis"

"Surgent enim pseudochristi et pseudoprophetae et dabunt signa magna et prodigia, ita ut in errorem inducantur, si fieri potest, etiam electi" (Mt 24,24)

San Bonico

Sulle presunte apparizioni di San Bonico (Pc) non è necessario fare chissà quali ricerche, basta andare sul sito http://www.salveregina.it/SanBonico/  e leggere giusto qualche messaggio per farsi un’idea abbastanza chiara.

Leggiamone due o tre, e poi vediamo cosa ha detto il vescovo di Piacenza.


Primo messaggio: (perchè non una bella Chiesa o un oratorio?)

“Tutti i Giovedì Io verrò, trova un posto grande, nel verde, vicino a casa dove ci può stare tantissima gente perché è arrivato il momento che la gente deve capire che sono il Signore e la Madonna a comandare il mondo. Non mancare mai un Giovedì. Io ci sarò sempre e, col tempo, darò un segno perché tutti ti credano. Ti raccomando che sia grosso, col tempo verrà tanta gente.”

Strada_della_Regina

25° incontro 30 dicembre 2004 (effetto condensatore?)

Celeste vede una luce fortissima in cui appare la Madonna con 3 angeli. La Madonna dice che la gente vorrebbe vedere tante cose, ma non tutti possono vedere e Lei non le farà vedere, che Lei fa tante cose per tutti, ma ognuno deve cercare di capire e saper vedere i segni che Lei dà. Dice che ognuno deve saper guardare in se stesso per capire quello che la Madonna fa. Dice di guardare anche quello che succede nel mondo per capire chi comanda. Dice di pregare tanto, perché c’è sempre molto bisogno di preghiere. Poi recita l’Ave Maria insieme a tutti noi per chi soffre e raccomanda di non mancare mai al Giovedì. Poi Lei sparisce con gli angeli. La luce rimane un po’ di più e quando sparisce lascia Celeste come svuotato da ogni energia. Poi piano piano si riprende.

46° incontro 26 maggio 2005 (Ha lasciato tanta energia?)

La Madonna arriva, bellissima, con 3 angeli vicino, quasi all’inizio del rosario e prega con noi. Per 2 volte scende sul campo, poi alla fine del rosario dice che Lei è scesa sul campo e ha lasciato tanta energia e la gente puo pregare e prendere l’energia che Lei ha lasciato. Poi da una benedizione speciale per tutti e dalle sue mani escono come fiamme e dice di portarla anche agli altri. Raccomanda a Celeste di non mancare mai. Poi Celeste sale nella luce insieme alla Madonna e passa vicino a un posto spento, quasi senza luce in cui ci sono tante persone, figura intera, che piangono e chiedono aiuto. Poi sale ancora e arriva in un altro posto invece bellissimo con una luce e un prato immenso pieno di gente felice e la Madonna gli dice che ha ancora un posto da fargli vedere. Poi la luce lo riporta giù nel suo corpo che lui vede dall’alto.

***

liberta_hq.jpg
… A FARE IL PIENO DI ENERGIA?

San-BONICO.se_-800x400

Come se non bastasse ci sarebbe anche di mezzo l’ostia per la celebrazione della Santa Messa…

442° incontro –  27 dicembre 2012


Celeste che teneva con la mano destra una corona e la mano del signor Angelo e con la mano sinistra stringeva la mano della signora Giuliana, lascia andare tutti e allunga le mani,

la Madonna lo tocca e lui sente come una scossa e un dolore fortissimo nella mano e nel braccio sinistro e cade immediatamente a terra lamentandosi per il dolore.

Quando riapre la mano sinistra le persone presenti vedono nella mano un’ostia

[QUINDI SE NON HO CAPITO MALE: PRIMA CADE PER TERRA MOTIVANDOLO CON UNA “SCOSSA” CHE LA MADONNA GLI AVREBBE DATO, E POI DOPO APRE LA MANO E… SORPRESA… E’ APPARSA UN’OSTIA? NO COMMENT…]

SanBonico_Ostia_01_big

Celeste si lamenta del dolore e chiude la mano, quando la riapre l’ostia è leggermente rotta e il pezzetto è caduto per terra.

[IN UN PERIODO COME QUESTO IN CUI VENGONO RUBATE TANTE PARTICOLE DURANTE LE S.MESSE, E ACCADONO TANTI SACRILEGI SENZA CHE CE NE ACCORGIAMO, BISOGNA VIGILARE E INDAGARE BENE OGNI FATTO STRANO]

Alberto di Fontanellato lo raccoglie e lo mangia subito.

Celeste chiama Don Armando che benedice l’ostia  [CONSACRAZIONE AL VOLO O SOLO OFFERTORIO?]

, poi, subito dopo, la Madonna riappare a Celeste e gli dice:

“Figliolo, non avere paura ti prego. Ti ho portato il corpo di Cristo, te L’ho portato qua, davanti a tutti. Ti raccomando, danne un pezzettino al prete…”

[“DANNE UN PEZZETTINO AL PRETE???”…. QUESTE PAROLE CHE VENGONO ATTRIBUITE ALLA MADRE DI DIO, SI COMMENTANO DA SOLE]


Ecco il testo della comunicazione del Vescovo della Diocesi di Piacenza Bobbio, mon.Gianni Ambrosio

piacenza 26  dicembre 201 messa santo natale (foto cravedi)

Sappiamo che, da quasi dieci anni, dal 2004, a san Bonico avvengono ‘fatti’ che richiamano parecchie persone. Con la dovuta discrezione, nel 2009 ho affidato ad una Commissione il compito di raccogliere gli elementi utili per un’adeguata valutazione per l’opportuno discernimento. In particolare la Commissione ha evidenziato il rischio di compromettere la dottrina cristiana, sia per le omissioni o carenze nei messaggi che il signor Celeste Obertelli riceverebbe dalle presunte apparizioni della Madonna, sia per il linguaggio usato in questi messaggi, poco in linea con la tradizione cristiana. Con una lettera e in un colloquio personale, il 15 febbraio 2001 ho invitato il signor Celeste ad essere vigile per non trovarsi, al di là delle sue intenzioni, lontano dalla Dottrina Cattolica.

Recentemente è accaduto un ‘fatto’ che coinvolgerebbe l’Eucaristia. La Madonna avrebbe consegnato al signor Celeste un’ostia. In un recente colloquio con il signore Celeste e la sua famiglia, alla presenza del suo parroco, ho ribadito che il rischio, già evidenziato in precedenza, è diventato ancor più vistoso. Per cui ho insistito affinché la vita cristiana di Celeste e della sua famiglia sia sostenuta dalla Parola del Signore, dai Sacramenti e dal Magistero della Chiesa. Poiché era presente un sacerdote della diocesi di Parma al quel ‘fatto’ in cui la Madonna avrebbe messo nelle mani di Celeste un’ostia, ho informato il Vescovo di Parma che ha invitato il sacerdote a non partecipare ad altri incontri.

Il 23 maggio 2013, nel 463° incontro, la Madonna avrebbe promesso di portare ancora “il Corpo di Cristo”. Vi leggo il messaggio: La Madonna appare, bellissima, nella grande luce con le mani giunte, con i 3 soliti angeli vicino, scende sul campo, si abbassa, resta qualche minuto a guardarci sorridente, chiede a Celeste di allungare la mano sinistra e Lei gliela tocca con la Sua mano destra, poi allarga le mani e dice: “Come ti ho promesso, davanti a tutti presto ti porterò il Corpo di Cristo ancora, proprio lì da quella mano, da dove hai già preso l’altro. Ti raccomando figlio mio, non lamentarti mai ti prego, non sei mai da solo, prega, il Signore non ti abbandonerà. Dì a tutti di pregare ti prego, diglielo. Portate con voi un angelo che stasera vi mando in mezzo a voi, con la benedizione che vi faccio sarà lì, in mezzo a voi per liberarvi, per aiutarvi. Ti raccomando prega, prega sempre di più. Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.”

La Madonna benedice, poi chiude le mani, sale nella luce con i 3 soliti angeli e scompare”.
Se già era inopportuna la partecipazione a questi incontri soprattutto da parte di sacerdoti, a maggior ragione diventa ancor più inopportuna la partecipazione ad incontri in cui venisse portato il “Corpo di Cristo”. Sarebbe anzi motivo di turbamento e forse anche di scandalo dei fedeli. Per cui ho il dovere di raccomandare ai sacerdoti di non partecipare a questi incontri. Peraltro, a quanto mi risulta, nessun sacerdote piacentino ha finora partecipato. Ma andrei oltre: con prudenza e con delicatezza, cerchiamo di invitare anche i nostri fedeli a non partecipare a questi incontri.

È il caso di ricordare alcuni versi del saggio Dante che nel Paradiso, canto V, versi 73-78, scrive:

Siate, Cristiani, a muovervi più gravi:
non siate come penna ad ogni vento,
e non crediate ch’ogni acqua vi lavi.
Avete il novo e ’l vecchio Testamento,
e ’l pastor de la Chiesa che vi guida;
questo vi basti a vostro salvamento.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: